“Noi precari dell’Iss presi in giro dal governo. Occupiamo a oltranza”

In 530, tra ricercatori e impiegati, attendono l’assunzione da 15 anni. Bloccano l’ente da 18 giorni: “Non ci fermeremo”
“Noi precari dell’Iss presi in giro dal governo. Occupiamo a oltranza”

Per fermare l’occupazione in corso all’Istituto superiore di Sanità non basta una semplice promessa. Sono 530, tra ricercatori e tecnici di laboratorio impiegati nella struttura, i precari che aspettano la stabilizzazione in media da 15 anni; un problema costantemente rimandato dalla politica, nonostante l’importanza e la delicatezza del lavoro svolto dall’Iss. Con la manovra passata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.