Mor Sow, il senegalese di Sassari

Le bianche pareti rimbombano di presidenti della Repubblica. Vecchie prime pagine del Corriere della Sera annunciano con grandi foto l’elezione di Antonio Segni e di Francesco Cossiga. La facoltà di giurisprudenza di Sassari allinea le sue glorie. Eppure fra le tante celebrità in mostra vince una faccia nera nerissima appena arrivata. Simpatica, scanzonata, pronta al […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.