Miracolo Corona, un fiume di soldi per il nullatenente

Locali, ma anche campagne di immagine e riviste: il manager non ha immobili o società, ma tanti pagamenti cash
Miracolo Corona, un fiume di soldi per il nullatenente

Nella prima parte dell’articolo dedicato alla vita di Fabrizio Corona uscito ieri sul Fatto mi sono soffermata su alcune anomalie che riguardano il suo rapido percorso di recupero dalla tossicodipendenza che lo ha visto ben presto fuori dalla comunità di don Mazzi e dentro le discoteche di tutta Italia. Altre questioni, più articolate e con […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.