Migranti, la terra promessa è un materasso sudicio

Sicilia - Pozzallo, hotspot nel caos, in migliaia vivono ammassati Fra i profughi anche libici, ma la polizia non crede a infiltrati del jihad
Migranti, la terra promessa è un materasso sudicio

Salsedine e sudore. Centinaia di persone di etnie, età e sesso diverso ammassate in un unico spazio comune. Il groviglio di corpi buttati su materassi di gommapiuma sudici. Nell’hotspot di Pozzallo è ora di pranzo, una fila scomposta di esseri umani attende un piatto di cibo. Altri rimangono rannicchiati sui materassi stesi a terra. Manca […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.