Lo struzzo italiano in Libia fra annegati, lager e scuse ridicole

Impotenza furba - Roma finge di non vedere che finché non risolve il caos dell’ex colonia sarà strage di migranti
Lo struzzo italiano in Libia fra annegati, lager e scuse ridicole

A giudicare dall’indolenza con la quale l’informazione ha registrato gli ultimi naufragi nel Canale di Sicilia, ci stiamo rapidamente abituando a considerare l’affogare di migranti come un fenomeno connaturato al destino di selvatiche popolazioni forestiere, di cui poco sappiamo e ancor meno vogliamo sapere. Malgrado gli sforzi di pochi (Furio Colombo e Intersos, ad esempio) […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.