“Le Ong sono in buona fede, ma agevolano i trafficanti”

Favoreggiamento - Le accuse dei pm non riguardano le organizzazioni, ma singoli operatori per episodi specifici. Gli scafisti se ne approfittano
“Le Ong sono in buona fede, ma agevolano i trafficanti”

Hanno agito per motivi umanitari ma questo non elimina la loro responsabilità penale. Forse bisogna partire da questo concetto, più volte espresso dal gip di Trapani Emanuele Cersosino, per districarsi in quest’inchiesta e comprenderla fino in fondo. Di certo, insomma, secondo l’accusa, in alcuni casi i trafficanti hanno tratto un profitto dai comportamenti di alcuni […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.