L’antimafia contro il presepe

Vicino Cremona il commercialista Cristodaro, sospettato di essere il contabile del clan Mangano, allestisce la rappresentazione per il paese. Protesta l’associazione Libera
L’antimafia contro il presepe

Il presepe piace a tutti. Anche a Rocco Cristodaro, commercialista 45enne sospettato con il fratello Domenico di essere il contabile della famiglia mafiosa del clan Mangano. A Scannabue, frazione di Palazzo Pignano in provincia di Cremona, il noto personaggio è tornato a realizzare una natività a beneficio di tutta la comunità con tanto di animali […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.