Io e Manolita sul pullman dei patrioti

La gita ai trulli di Alberobello – “freschi d’estate e caldi d’inverno”, cosi dicono perché io non ci ho mai abitato in un trullo – è stata bellissima. Siamo partiti alle cinque con il pullman, eravamo due classi. Verso Frosinone tutti cantavano per lo più canzoni di montagna, Quel mazzolin di fiori o Lassù sulle […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.