Il populismo sul “verde” e l’addio al diesel

Il populismo sul “verde” e l’addio al diesel

All’improvviso, le istituzioni si accorgono che le automobili inquinano. Non sanno bene quanto, come e perché, ma sanno che bisogna fare qualcosa per accaparrarsi il consenso delle masse, convinte che l’aria stia divenendo irrespirabile (solo) per colpa loro. Dopo anni e anni di immobilismo ecco, dunque, le crociate anti-diesel, dimenticandosi che i moderni Euro 6 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.