Il Csm ha aperto la pratica sulla gestione del finto pentito

Il Csm ha aperto la pratica sulla gestione del finto pentito

Tutti fermi al Csm in attesa delle motivazioni della sentenza “Borsellino quater” che ha rivisto le condanne per la strage di via D’Amelio, dopo le dichiarazioni del pentito Gaspare Spatuzza che ha mandato in frantumi le menzogne del falso collaboratore Vincenzo Scarantino, burattino di depistatori ancora ignoti. Il Comitato di presidenza del Consiglio superiore della […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.