Fincantieri, poker francese: c’è accordo, ma vince Parigi

A Lione l’Italia cede su tutta la linea: al gruppo triestino il 50% di Stx France più l’1% in prestito “revocabile”. E sulla partnership militare Finmeccanica viene tagliata fuori
Fincantieri, poker francese: c’è accordo, ma vince Parigi

Un accrocchio che gli stessi francesi definiscono “creativo”, senza precedenti nella grande industria, che per salvare la faccia al governo Gentiloni toglie le castagne dal fuoco ai francesi e gli permette l’ingresso in un settore strategico dell’industria italiana. È la sintesi dell’accordo raggiunto ieri a Lione tra i governi italiano e francese sull’affaire Saint Nazaire, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.