Da Occupy Wall Street a Occupy Trump

Protesta continua - Centinaia di arresti fra chi contesta il voto e teme la minaccia dei suprematisti
Da Occupy Wall Street a Occupy Trump

L’America anti-Trump s’è messa in marcia e non si ferma più: centinaia di migliaia di manifestanti in decine di città e università, arresti, un fiume in piena di giovani, donne, neri, ispanici che rilanciano lo slogan Not My President: sono reduci di Occupy Wall Street e militanti di Black lives matter, sono i Millennials, la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.