“Così Gaza è vendicata”. Il kamikaze resta ferito

Times Square - Il tubo-bomba artigianale non esplode. Tre feriti e panico tra i pendolari. Mezza New York bloccata per sicurezza. Caccia ad altri ordigni
“Così Gaza è vendicata”. Il kamikaze resta ferito

Avrebbe agito per vendetta, contro la repressione israeliana delle manifestazioni palestinesi a Gaza e nei Territori, l’attentatore bengalese che ha ieri cercato di fare deflagrare l’ordigno che indossava – una cintura esplosiva artigianale – in uno dei più affollati terminal di autobus di New York, quello della Port Authority: lo scoppio è stato però parziale […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.