Battisti ritorna in mente al Brasile

Nuovo corso. Il presidente Temer sarebbe disposto a riconsegnare all’Italia il terrorista
Battisti ritorna in mente al Brasile

Non è giunto del tutto inatteso, l’ennesimo tentativo dell’Italia di riavere dal Brasile l’ex membro dei Proletari armati per il comunismo (Pac), Cesare Battisti, il quale teme che il presidente Michel Temer – considerato da milioni di brasiliani golpista e reazionario, poiché ha guidato il travagliato impeachment della presidente Dilma Rousseff – apra un cammino […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.