“Attacco criminale, stiamo con il Vesuvio”

Musicisti sul cratere - Il Pomigliano jazz festival chiude con un concerto di denuncia
“Attacco criminale, stiamo con il Vesuvio”

Ha il sapore di un rito di riconciliazione nei riguardi del dio vulcano, sfidato e vilipeso dall’umanità con il suo stesso elemento, il fuoco, il concerto che il Pomigliano jazz festival ha organizzato domenica scorsa sulla cima del Vesuvio. L’obiettivo della manifestazione, a soli dieci giorni dall’inferno di fiamme che ha sconvolto la pelle viva […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.