“Anm, Davigo mai”. La guerra all’ex pm scomodo ai politici

Il 9 aprile si vota il nuovo presidente dell’Associazione. Il magistrato di Mani Pulite ha ottenuto più consensi, ma vogliono silurarlo
“Anm, Davigo mai”. La guerra all’ex pm scomodo ai politici

È stato il candidato più votato, con 1.041 preferenze ma è anche l’eletto che fa più paura dentro l’Anm. Quasi nessuno lo vorrebbe come presidente. È Piercamillo Davigo, consigliere di Cassazione, il dottor Sottile del pool Mani Pulite. Il fustigatore dei corrotti piccoli e grandi. Da un anno ha fondato la corrente Autonomia e Indipendenza, […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.