Angelino, Al-Sisi, Giulio: che cosa lega i tre nomi?

  Caro Furio Colombo, pochi giorni fa, il ministro degli Esteri italiano Alfano ha detto alle commissioni del Parlamento che “l’Italia non può fare a meno dell’Egitto”. E che per questo è stato rimandato al Cairo il nostro ambasciatore, nonostante il buio sul feroce delitto Regeni. Vuol dire che l’Italia paga senza esitazione e senza […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.