“Makiko che quel 20 agosto era in arrivo da Osaka, è mia sorella e ha nove anni più di me. Dunque trentanove, per essere precisi. Midoriko è sua figlia e ha quasi dodici anni. Mia sorella l’ha avuta a ventisette anni e l’ha cresciuta da sola”. A raccontare è Natsuko, protagonista di Seni e Uova […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“Il primo grazie a Costanzo poi ai consigli di Amendola. Ma dovevo rischiare di più”

prev
Articolo Successivo

Sadico e diffidente, ma non avaro: l’inedito Albertone, eroe borghese, ritratto da Anile

next