/ / di

Marco Lillo Marco Lillo

Marco Lillo

Giornalista e scrittore

Sono nato a Roma nel 1969. Ho scritto “Il Bavaglio” nel 2008 e “Papi” nel 2009, entrambi con Gomez e Travaglio per Chiare Lettere, e “Reperto Raiot”  (venduto con il dvd di Sabina Guzzanti) per Bur. Con Udo Gumpel ho  realizzato nel 2010 il dvd “Sotto scacco”, allegato al Fatto Quotidiano, sui rapporti tra mafia e politica, da Capaci al processo Dell’Utri. Nel 2009 mi è stato assegnato il Premio Borsellino. Oggi potevo essere un avvocato tributarista ma nel 1994 ho lasciato lo studio associato dove lavoravo per ripartire dalla scuola di giornalismo. Mi piaceva l’idea di raccontare il mondo. Poi ho scoperto che il mondo è peggiore di come mi era stato raccontato e sono diventato un giornalista investigativo. Dopo 9 anni a L’Espresso nell’estate del 2009 ho cambiato ancora per partecipare alla fondazione del Fatto Quotidiano. In via Orazio c’era una stanza vuota. Grazie ai lettori oggi c’è un grande giornale.

Articoli Premium di Marco Lillo

Politica - 18 maggio 2017

Consip, Tiziano Renzi al legale: “Marroni è ricattabile, cose private”

Matteo Renzi lo ha detto chiaro a Otto e mezzo il 3 marzo: “Se ci sono dei ricatti (…) c’è il dovere di fare i processi, noi siamo persone per bene e non abbiamo paura dei processi”. E poi ancora con riferimento alle pressioni sull’amministratore delegato di Consip, Luigi Marroni: “No no, parliamoci chiaro quando […]
Politica - 17 maggio 2017

Consip, l’amico sindaco di Rignano: “Tiziano Renzi sapeva dell’indagine da ottobre e temeva le manette”

Pubblichiamo un estratto dal libro di Marco Lillo “Di padre in figlio” (Paper First), da giovedì 18 maggio in vendita nelle edicole e nelle maggiori librerie. Il verbale del sindaco di Rignano sull’Arno, Daniele Lorenzini, finora inedito è davvero importante per capire che il giro rignanese di Tiziano Renzi e quello fiorentino e istituzionale del figlio […]
Politica - 17 maggio 2017

Ecco le falsità del leader Pd contro Marco Lillo: non ha mai firmato patti di riservatezza con lui

Matteo Renzi è un bugiardo, come suo padre. Ieri ha detto che “Lillo, già in un caso, ha preteso di mettere una clausola di riservatezza così da non dire fuori se e quanto ha dovuto pagare”. Poi, ha parlato di una mia presunta “trasparenza a giorni alterni” per un vecchio pezzo de L’Espresso. Si tratta […]
Politica - 17 maggio 2017

Consip, la telefonata tra Renzi e il padre. Le balle dette a “Luca” e i vuoti di memoria. Tre domande all’ex premier

La difesa di Matteo Renzi è affidata ai social network. Prima un post su Facebook (“le intercettazioni pubblicate del Fatto ribadiscono la mia serietà … politicamente sono un regalo”) e poi una diretta streaming. La rubrica si chiama #Matteorisponde ma dovrebbe essere ribattezzata #Matteononrisponde per almeno quattro omissioni del segretario del Pd. Prima omissione. Renzi […]
Italia - 16 maggio 2017

Consip, “soffiate” ed errori: sentito dai pm il capo del Noe

L’inchiesta sull’inchiesta svolta dal Noe sul maxiappalto Consip continua a tappe forzate. Ieri è stato sentito il comandante del Nucleo operativo ecologico dei carabinieri, generale Sergio Pascali. I pm romani gli hanno posto domande finalizzate a fare chiarezza su due aspetti: la comunicazione eventuale di notizie sull’indagine agli alti gradi del suo Corpo, e – […]
Italia - 16 maggio 2017

La telefonata. Renzi chiamò papà Tiziano: “Non dire bugie, non ti credo”

Dal libro “Di padre in figlio” di Marco Lillo (Paper First), giovedì in edicola e in libreria, anticipiamo parte del capitolo 1: “La telefonata”. Il 2 marzo 2017 alle 9.45 di mattina Tiziano Renzi parla al telefono con il figlio Matteo. I magistrati lo stanno intercettando nell’ambito dell’inchiesta Consip nella quale il padre dell’ex premier […]
Politica - 14 maggio 2017

Consip, ormai va avanti solo l’inchiesta sull’inchiesta

Il Nucleo investigativo di Roma ha consegnato il 9 maggio, di grande urgenza, un’informativa ai pm Paolo Ielo e Mario Palazzi con un’importante novità: Tiziano Renzi diceva che era stato informato da chi scrive, Marco Lillo, dell’indagine su di lui e c’erano contatti telefonici tra il sottoscritto e Tiziano Renzi proprio ai primi di novembre. […]
Cronaca - 13 maggio 2017

Consip, la calunnia di Tiziano: “Lillo mi avvisò dell’indagine”

La mossa disperata di Tiziano Renzi è emersa per caso grazie all’interrogatorio del capitano Gianpaolo Scafarto: Tiziano Renzi ha calunniato il sottoscritto per non accusare i veri colpevoli della fuga di notizie a suo beneficio nel caso Consip. Al capitano Gianpaolo Scafarto durante l’interrogatorio dell’altro giorno i pm romani hanno fatto notare tre fatti che […]
Cronaca - 19 aprile 2017

Consip, la grande bufala sul capitano Scafarto

Le carte visionate dal Fatto sull’inchiesta contro il Capitano Scafarto dimostrano che, per almeno uno dei due falsi contestati al Capitano del Noe, la tesi dell’accusa è debole. Scafarto è indagato per falso aggravato (oltre che per il grave errore su Renzi) perché avrebbe omesso dolosamente alcuni particolari nella sua informativa consegnata al pm Mario […]
Politica - 11 aprile 2017

“Dissi di pagare Russo e vedere cosa portava ma per me era lecito”

Italo Bocchino parla per la prima volta dopo l’arresto di Alfredo Romeo: “Volevo attendere i tempi della giustizia ma dopo 40 giorni mi sono deciso perché ho un’immagine pubblica da difendere”. Cosa dice del carabiniere indagato per l’erronea attribuzione della sua frase su Tiziano Renzi? Non ho mai incontrato Tiziano Renzi. La frase su ‘l’ultima […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×