/ / di

Silvia D’Onghia Silvia D’Onghia

Silvia D’Onghia

Giornalista

Barese di nascita, migrante di adozione. Mi sono laureata in lettere classiche a Bologna (studiando la mattina, insegnando danza di pomeriggio!) e ho cominciato a fare la giornalista in una tv di Modena. Sono passata presto alla carta stampata, per i quotidiani locali di Modena e Rovigo che uscivano in tandem con La Stampa, occupandomi di cronaca nera e giudiziaria. Ricordo ancora che il primo giorno, dopo aver dovuto cercare la foto di un ragazzo morto in un incidente stradale, tornai a casa rimpiangendo di non aver continuato a fare la ballerina. E invece poi la cronaca è diventata il mio pane, la mia passione. Nel 2002 sono approdata a Roma, dove ho curato per un anno l’ufficio stampa di un’associazione che si occupa di bambini sordi. Per sei anni, poi, ho lavorato in radio, prima per un’agenzia di stampa radiofonica, poi per la storica Radio Città Futura, dove ho condotto per un anno un programma pomeridiano. Nell’estate scorsa, la chiamata della vita (o così, almeno, mi auguro che sia).

Articoli Premium di Silvia D’Onghia

Italia - 18 luglio 2016

Gelosia e controllo: cosa fare per non diventare uno stalker

Dottore, io sono gelosa di Belen. Ogni volta che il mio fidanzato guarda in tv un programma dove ci sono le modelle, io impazzisco. Ma è proprio Belen che non sopporto, perché nessun uomo, e si figuri il mio, può starle lontano”. Marco Ventola è uno psicologo barese, da molti anni trapiantato a Roma. Nel […]
Cronaca - 14 luglio 2016

Morte Magherini, condannati 3 carabinieri

È un punto di partenza per ridare a mio fratello la dignità che merita, che è la cosa per cui ci siamo battuti fin dall’inizio. Quando crescerà, il piccolo Brando saprà che suo padre non l’avrebbe mai voluto lasciare”. Andrea Magherini è frastornato: il giudice Barbara Bilosi ha appena condannato, in primo grado e in […]
Cultura - 13 luglio 2016

La vita è tutta una pulizia. I sogni (leccesi) di Ada

Avete mai pensato che fare la donna delle pulizie può essere una vocazione? Ada sì, perché lei è nata con l’animo della casalinga. Modesti i suoi sogni, in una Lecce piccola e inclusiva come il micromondo della circolare 32, dove si radunano i vecchietti in cerca di chiacchiere e il buon Antonio, l’autista, li fa […]
Storia di Copertina - 11 luglio 2016

Uno “spartiacque”: la polizia e la lezione difficile da scordare

Non è possibile, certo che non è possibile un altro G8. Eppure Genova rimane un fantasma che si aggira tra i corridoi dei reparti mobili e, finché ci saranno notizie su quelli che appaiono trattamenti di ‘favore’ nei confronti di quei poliziotti, l’orribile parentesi di Genova non si chiuderà mai definitivamente”. A differenza del nuovo […]
Cronaca - 6 luglio 2016

Ragazzo Usa ucciso: un fermato e due ricercati

Avvicinato, derubato, spintonato, caduto nel Tevere dopo aver battuto la testa sulle rocce. Beau Solomon sarebbe morto dopo una assurda concatenazione di eventi, sulla quale la squadra mobile di Roma sta tentando di fare luce. Ieri è stato fermato un uomo, un senza fissa dimora di 40 anni, che secondo gli inquirenti sarebbe il responsabile […]
Storia di Copertina - 4 luglio 2016

Stalking, nel 2016 due vittime al giorno. Le donne e le loro storie: dai pedinamenti alle botte

“Ti apro la pancia, brutta puttana”. Buongiorno. Neanche il tempo di aprire gli occhi e già capisci come andrà la giornata. Uno, due, dieci messaggi; quindici squilli anonimi, e non sei neanche uscita di casa. Un biglietto sulla macchina, “Troia”, proprio mentre stai facendo salire i bambini. Ti guardi attorno, convinta che ci siano i […]
Cultura - 1 luglio 2016

Io, nero cresciuto con Totti. Un brano contro il razzismo

Non lo vedi che lui prova emozioni come gli altri”. Cosa c’entra il colore della pelle in un quartiere di Roma in cui le persone bisogna guardarle negli occhi per capire cosa provano? E allora “non fate i bigotti, sono cresciuto coi cucchiai di Totti”. Parola di un ragazzo di seconda generazione, integrato eppure consapevole […]
Storie d'Italia - 27 giugno 2016

La ginecologa: “Il maggior deterrente deve essere la scuola”

Anche Giulietta aveva 14 anni. Dobbiamo fare in modo che le notizie che finiscono sui giornali non alimentino la voglia di controllare i costumi sessuali”. Elisabetta Canitano fa la ginecologa da 35 anni, presiede la onlus “Vita di donna” e assiste decine di ragazze nelle periferie romane. È uno degli – ormai – pochissimi medici […]
Italia - 13 giugno 2016

Matera, la vergogna d’Italia in cerca di riscatto culturale

Dicono che il 17 ottobre 2014 a Matera si sia registrato un forte movimento tellurico. Nessun terremoto, però, ha scosso la città: solo un boato, provocato da sessanta mila cuori che hanno sussultato, nell’attimo in cui nelle lontane terre del ministero della Cultura è nato il riscatto. Non più rassegnazione, non più “vergogna d’Italia”, ma […]
Cultura - 6 giugno 2016

“Siamo il sud del mondo, per noi il blues è la musica popolare”

A me non interessa la declinazione al femminile, credo nella funzione neutra dell’italiano. Perché la ‘o’ deve essere una vocale che definisce il genere maschile? Io, donna, voglio riappropriarmi della ‘o’”. Non è certo questa l’unica crociata laica che Carmen Consoli porta avanti, nel suo quotidiano fatto di musica, di un bimbo di tre anni, di […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×