“We Are Not Afraid”, il rock ci mette la faccia

Buone cause. Con il singolo del nigeriano Majek Fashek 175 artisti raccolgono fondi pro rifugiati
“We Are Not Afraid”, il rock ci mette la faccia

Volete aderire alla campagna in favore dei rifugiati e delle vittime di violenza religiosa e politica? Facile: inviate ai promotori una vostra foto fullHd, dove mostrate la scritta “Not Afraid”. Il problemuccio è che dovete essere musicisti, attori o personalità di chiara fama, meglio ancora se superstar. All’appello hanno risposto in più di 175: sbarbatelli […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.