Waters la leggenda costretto ancora a cantare “The wall”

A Spoleto va in scena “Mussolini: io mi difendo” a cura di Corrado Augias (conduttore). Emilio Gentile è il pm e Massimo Popolizio il Duce
Waters la leggenda costretto ancora a cantare “The wall”

Gli stramaledetti Muri. Waters aveva costruito il suo senza neppure rendersene conto. C’era voluto uno scioccante sputo in faccia a un fan perché Roger si rendesse conto della sua alienazione da rockstar. Il pretesto era stato risibile: 6 luglio ‘77, stadio di Montreal, i Pink Floyd incatenati al tour di Animals. Il pubblico canadese distratto. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.