Voti, favori e poltrone. Il patto Matteo-Denis che vuol dire “fiducia”

Il Partito della Nazione tra renziani ed ex berlusconiani è nato al Senato con i numeri determinanti del gruppo Ala
Voti, favori e poltrone. Il patto Matteo-Denis che vuol dire “fiducia”

I fantasmi, il mostro di Loch Ness, gli strani amori pausiniani. Il selfie dell’abbraccio mortale tra Denis Verdini e Matteo Renzi, entrambi toscani, non è mai un’immagine normale, lineare, coerente. Per il governo del giglio magico, l’ingresso dei verdiniani in maggioranza si fa ma non si dice, in ossequio all’ipocrisia italica. Era, per esempio, il […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.