“Vogliono uccidere il voto, ma non mollerò”

Fillon indagato per il falso impiego della moglie: “Resto candidato”
“Vogliono uccidere il voto, ma non mollerò”

Sono convocato il 15 marzo dai giudici in vista di essere indagato, ma non riconosco i fatti che mi vengono contestati”. François Fillon continua la sua corsa all’Eliseo anche se appena qualche settimana fa aveva affermato il contrario, che avrebbe rinunciato alla candidatura se fosse stato indagato. “Non ho estorto soldi pubblici e lo dimostrerò. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.