Vivo, morto, X: il Cremlino e il raid “letale” sul Califfo

Siria, bombe su Raqqa: i russi mostrano le foto dell’area distrutta ma non hanno altre prove, gli americani scettici: “Notizie inesatte”
Vivo, morto, X: il Cremlino e il raid “letale” sul Califfo

La prima volta Abu Bakr al Baghdadi, capo dell’Isis, era stato dato per morto il 10 novembre 2014: aveva da poco annunciato la nascita dello Stato islamico a Mosul, e il ministro degli Esteri iracheno dell’epoca, Ibrahim al Jaafari, scrisse su Twitter che, grazie a un raid, Baghdad aveva fatto fuori il “Califfo” ad Al […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.