Viva lo sport sicuro: contro le morti improvvise bastano controlli periodici

I piani sanitari di prevenzione italiani sono all’avanguardia, ma è necessario farsi vistare almeno una volta l’anno

Gentile professoressa Galiuto, mio figlio di 16 anni gioca a calcetto a livello amatoriale e di recente mi ha riferito di avere spesso dei giramenti di testa durante l’attività sportiva. Dal momento che mio marito è morto improvvisamente mentre giocava a tennis all’età di 35 anni apparentemente di infarto, anche se era sempre stato in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.