“Vinco perché non sono una comparsa della tivù”

Leoluca Orlando - Il cinque volte sindaco di Palermo ha sconfitto tutti: centrodestra e M5S. Non ama la televisione, sentimento ricambiato
“Vinco perché non sono una comparsa della tivù”

Leoluca Orlando, sindaco per la quinta volta. E al primo turno. Supervotato dai palermitani, dallo Zen alla Kalsa, da Ballarò a Mondello. Apprezzato da quelli che “viva Sinnacollando”, e dalla borghesia. Una carriera iniziata nella Prima Repubblica, quando Vito Ciancimino era ancora in vita e Salvo Lima era padrone di Palermo. Continuata nella Seconda, e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.