“Viktator” Orbán e l’ultimo nemico: l’università di Soros

Budapest - Il premier ungherese vuol chiudere l’istituto del filantropo
“Viktator” Orbán e l’ultimo nemico: l’università di Soros

Urlavano “libertà accademica” a braccia tese, senza bandiere, con in mano solo fogli dove c’era scritto in bianco e blu una parola: “Veto”. Gli studenti della Ceu, Central European University, sono solo 1400 ma a marciare domenica per le strade di Budapest contro la sua chiusura, per l’ultima legge tagliola di Orban, erano in 70 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.