Video hot online, diritto all’oblio finito in suicidio

Tiziana, 31 anni, ha deciso di uccidersi. Nel 2015 un suo filmato virale sui social
Video hot online, diritto all’oblio finito in suicidio

Chiedeva l’oblio. Chiedeva di essere dimenticata. Chiedeva una nuova vita, con un nuovo cognome e una nuova identità che cancellasse per sempre il ricordo di quei video piccanti. Video a luci rosse che quando finirono in Rete fecero pensare a una trovata pubblicitaria per avviare una carriera nel porno e invece erano stati fatti circolare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.