“Via i neri da qui”: scritte razziste e balle di fieno contro i profughi

Intolleranza - Nel Piacentino: no a 15 minori. E a Genova l’assessore parla di “mao mao”
“Via i neri da qui”: scritte razziste e balle di fieno contro i profughi

Un paese, poche anime, la val Tidone a fare da sfondo. La provincia è quella di Piacenza. Breno sta qua. Pugno di case come la vicina Bilegno. Qua sono arrivati i profughi. Quindici e tutti minorenni tra i 13 e i 17 anni. Senegal, Sierra Leone, Ghana, Nigeria, Bangladesh, Gambia, Guinea. E ora a Breno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.