Via Fillak, la Pompei di Genova. Due ore per radunare una vita

Gli sfollati delle case sotto il Ponte recuperano il salvabile
Via Fillak, la Pompei di Genova. Due ore per radunare una vita

I ricordi non stanno nelle valigie. “Due ore”, ricordano i vigili del fuoco agli sfollati. Centoventi minuti per prendere la tua vita. Non torneranno mai più. Questa non sarà più la loro casa, soltanto cemento, muri, in attesa di essere demoliti. Sono le nove di mattina, i primi sfollati premono contro le transenne di via […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.