Vende calcestruzzo “dopato”. Denunciato un amministratore di beni confiscati a Cosa nostra

Vende calcestruzzo “dopato”. Denunciato un amministratore di beni confiscati a Cosa nostra

Avrebbefornito calcestruzzo “dopato”, non estratto da cave ma composto da “materiale riciclato”, di risulta da “demolizioni”, mescolato a “inerti e terra da sbancamento”, impossibile da tracciare perché “senza bolle di accompagnamento” e con fatture che rendono impossibile verificare la quantità acquistata con l’ordine in preventivo pagato. Questa volta a essere stato denunciato è un noto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.