Vaccini, senza norme sulla privacy. È Babele burocratica

A pochi giorni dalla scadenza per la consegna dei certificati, da Nord a Sud ci sono ancora ritardi, caos e rischio di illeciti
Vaccini, senza norme sulla privacy. È  Babele burocratica

Qualcuna ha le idee chiare. Altre non sanno ancora che pesci prendere. In altri casi, gli annunci sulla semplificazione non tengono conto del problema privacy. È quasi settembre, bisogna presentare i certificati vaccinali per iscriversi a scuola ma, come preventivato, tra Asl e Regioni mancano le idee chiare. A spese dei genitori. Burocrazia infinita. La scadenza per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.