Va in scena un premier con il 41%. Ma è Stefano Accorsi, non Renzi

In “The Young Pope” Sorrentino realizza un duello western tra il Papa e un giovane presidente del Consiglio
Va in scena un premier con il 41%. Ma è Stefano Accorsi, non Renzi

Un Gaetano Gifuni o un Gianni Letta, comunque un consigliere ombra, lo indottrina irritualmente: “Il presidente mi permette di suggerirle la massima prudenza con il Papa, le informazioni in mio possesso lo dipingono più prossimo al diabolico che alla santità”. Il primo ministro è giovane, si allaccia la giacca, controlla la cravatta rossa, farà di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.