» Mondo
lunedì 16/10/2017

Usa, la guerra delle statue

Il generale Lee è stato ignominiosamente sconfitto. I suoi monumenti in tutti gli Stati del Sud degli Usa, dove si era battuto per mantenere la schiavitù durante la guerra di secessione (1861-1865) sono ormai mucchietti di pietre da sgomberare, dopo la rivolta dei neri contro i nuovi razzisti risvegliati da Trump. Le statue di Cristoforo […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2017 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Mondo

Bangladesh, l’inferno dei rohingya in fuga

Cultura

Daniele Silvestri: “Sono un po’ invecchiato per canzoni come Cohiba”

Manson, killer psichedelico  Muore il fantasma del Male
Mondo
Il ritratto

Manson, killer psichedelico Muore il fantasma del Male

di
“Esecutivo all’italiana? Meglio di no”
Mondo
L’intervista - Tobias Piller

“Esecutivo all’italiana? Meglio di no”

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×