Una vita adulta, depurata dai desideri e dalle passioni

Una vita adulta, depurata dai desideri e dalle passioni

Quattro anni esatti fa, il giornalista Paolo Conti rivolgeva una discussa lettera aperta ai suoi coetanei sessantenni, definendo grotteschi i matrimoni di “certi signori in certa età con ragazze più giovani”. Conti definiva poi “pietosa e ridicola” l’ipotesi di “innamorarsi” a 58 anni, una prospettiva che andrebbe lasciata ai figli e “al pianeta Moccia” . […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.