Una passerella tra il jazz e gli altri mondi

L’ultimo lavoro Trio di Matteo Bortone, che si lascia alle spalle le atmosfere elettriche
Una passerella tra il jazz e gli altri mondi

Lasciate, per ora, alle spalle le atmosfere elettrico-elettroniche del suo quartetto franco-italiano Matteo Bortone (contrabbasso), alla terza prova da leader, va alla scoperta di spazi di ambiguità e ne sottolinea i contrasti. Con Enrico Zanisi (pianoforte) e Stefano Tamborrino (batteria) dà vita a un nuovo trio e si concentra sul lato più introspettivo della musica. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.