Una donna per Tex, i fantasmi del passato per un eroe sempre uguale dal 1946

Due albi spiegano le ragioni di un successo senza tempo
Una donna per Tex, i fantasmi del passato per un eroe sempre uguale dal 1946

Il fumetto italiano attraversa una fase di ribollente creatività come non si vedeva dagli anni Settanta tra graphic novel, webcomics e nuove case editrici. In mezzo a questi sconvolgimenti c’è però un’isola di quiete, dove il tempo non passa: Tex. Ogni mese è sempre la testata più venduta della Sergio Bonelli editore, Dylan Dog è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.