Un team per “aiutare” il candidato premier Intanto gli ortodossi protestano sulle chat

Dentro il Movimento - Si pensa a una squadra per blindare il prescelto per Palazzo Chigi
Un team per “aiutare” il candidato premier  Intanto gli ortodossi protestano sulle chat

Una cabina di regia per affiancare il candidato premier. E per affrontare i problemi politici del Movimento anche sui territori. Il giorno dopo la disfatta, ai piani alti del M5S ragionano del futuro e ostentano tranquillità. “Sapevamo che non sarebbe andata bene”, ripetono. E in effetti, la campagna elettorale è stata senza proclami. I big […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.