Un taxi chiamato petizione: bocciato il servizio Uber rivolta popolare sul web

Londra, raccolte 550 mila firme per evitare che la compagnia Usa lasci la capitale
Un taxi chiamato petizione: bocciato il servizio Uber rivolta popolare sul web

L’affare Uber si complica, perché i londinesi non ci stanno. Più di 550 mila hanno firmato la petizione online lanciata – attenzione – proprio dalla società di San Francisco: è la più popolare dell’anno. Venerdì la società dei Trasporti londinesi ha deciso di non rinnovare la licenza quinquennale a Uber, che quindi dovrebbe fermare le […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.