Un Nazareno Doc sul trono della Rai ridotta a Telerenzi

“La quotidiana azione di mediazione, la vacuità dell’impegno in forma mediatica dell’uomo politico, ingaggiato ogni sera in trasmissioni televisive orripilanti per dare voce al proprio vaniloquio, non prevede più alcuno spazio per dire no” (da “Il trono vuoto” di Roberto Andò – Bompiani, 2012 – pagg. 128-129) Chi conosce personalmente Mario Orfeo e ha lavorato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.