Un italiano a Praga: “Ho ricevuto due schede”

La denuncia di Edoardo Livolsi, residente in Repubblica Ceca: “Due plichi identici, a mio nome, nella cassetta della posta. Quanti altri ce ne sono?”
Un italiano a Praga: “Ho ricevuto due schede”

Il plico è arrivato all’inizio della settimana che sta per finire: busta formato A4 intestata all’Ambasciata d’Italia, sede di Praga; destinatario: il cittadino italiano residente nella Repubblica Ceca, Edoardo Livolsi. All’interno: certificato elettorale, scheda e busta preaffrancata da rispedire alla cancelleria consolare. Si procede come da manuale: Livolsi vota per il referendum confermativo della riforma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.