» Cultura
mercoledì 01/06/2016

Un geografo senza bussola. Ritrovarsi un giorno a NYC

Il protagonista del libro di Favetto, Tommaso Techel, decide di perdersi nella Grande Mela mentre legge “Foreword for a Farewell”
Un geografo senza bussola. Ritrovarsi un giorno a NYC

Poco più di un anno fa appare nelle librerie italiane un nuovo marchio, si chiama Nne ed è una piccola squadra messa su da Eugenia Dubini e Alberto Ibba. Il riferimento è all’acronimo latino “Nomen Nescio”, cioè nome sconosciuto, una formula che fino al 1975 veniva usata sulle carte d’identità per indicare una paternità ignota. […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Commenti

Vincenzo D’Anna pensi a Cosentino non a Saviano

Cultura

A Napoli e Messina il “Sistema” uccide e comanda sempre

Fresu e Devil Quartet colgono l’Italian style
Cultura
Carpe diem

Fresu e Devil Quartet colgono l’Italian style

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×