» Cultura
mercoledì 22/03/2017

Un detective pallido che scrive sui taccuini (nella bassa padana)

Dopo due romanzi, Alberto Garlini si avventura nel giallo, ma soprattutto nelle nebbie dell’omicidio di un viveur attempato e molto ricco
Un detective pallido che scrive sui taccuini (nella bassa padana)

Il punto di partenza perfetto per scrivere un giallo classico, forse non esiste. Può essere un protagonista sui generis, un crimine efferato, uno stravagante movente. Oppure una location che pur conoscendo a menadito, continua a rivelarsi sorprendente per l’autore. Per il suo esordio nel mondo del giallo con Il fratello unico (Mondadori), lo scrittore Alberto […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Cultura

Elio e le Storie tese annunciano il concerto “definitivo”: è la verità o un cazzeggio?

Cultura

Un thriller proustiano da Milano al Sudamerica

“La Ginzburg”, il modo diretto e sincero di stare al mondo
Cultura
L’intellettuale

“La Ginzburg”, il modo diretto e sincero di stare al mondo

di
Cultura
Cinema - European Audiovisual Observatory 2017

Biglietti in calo in tutta Europa. L’Italia la peggiore: -12% di ingressi

Il fulcro della musica sacra di Bach è Bach
Cultura
L’analisi

Il fulcro della musica sacra di Bach è Bach

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×