Un cucchiaio di Strootman e un pizzico di Wallace

La Lazio tradita da una follia del suo difensore (ricordate Paolo Negro?). La Roma resta all’inseguimento della Juve, regge ancora il Milan, frena il Torino
Un cucchiaio di Strootman e un pizzico di Wallace

Tanto tuonò che Wallace. Il derby lo firma il cucchiaio di Strootman, ma lo decide il brasiliano con un errore che vale il celeberrimo autogol di Negro. L’agio era tale che avrebbe potuto fare qualsiasi cosa, tranne quella che ha fatto: rischiare il dribbling. Il raddoppio appartiene ai pruriti balistici di Nainggolan e ai riflessi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.