“Un autogol, gli scrittori devono vigilare”

“Un autogol, gli scrittori devono vigilare”

Milano e Torino possono convivere serenamente in ambito letterario, proprio come accade a Roma e Venezia nel cinema”. Lo scrittore best-seller Donato Carrisi – già vincitore del Premio Bancarella nel 2009 con Il Suggeritore e prossimo a dirigere il film tratto dal suo ultimo romanzo, La ragazza nella nebbia (Longanesi) – predica prudenza in merito […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.