Uccise il compagno, ma era ubriaca e fu eccesso di difesa

Uccise il compagno, ma era ubriaca e fu eccesso di difesa

È solo per “colpa”, e non per un’effettiva volontà di uccidere, che l’ex ballerina di night lituana Oksana Murasova ha causato la morte del suo convivente ucraino, Ruslan Bilous, la sera del 3 aprile 2015 a Milano. La donna, infatti, sotto effetto di una dose di alcol tale da produrre una “compromissione grave dello stato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.