Tutti in pista per il bene del Paese. Ma davvero?

Per non rischiare l’assonanza con Goebbels (“quando sento la parola cultura metto mano alla pistola…”, forse apocrifo), giacché i tempi minacciano alla lontana un planetario “eterno ritorno”, faccio una proposta assai più modesta: tutte le volte che qualcuno con una qualche responsabilità, dal presidente della Repubblica a quello del Consiglio a scalare, usa espressioni come […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.