Tutti assolti a Spoleto. I molti pesi e le molte misure di Bankitalia

Dopo 3 anni l’inchiesta nata dalle segnalazioni della Vigilanza finisce in un nulla di fatto: “Accuse inconsistenti”, scrive il Gip. Nel frattempo, però, la Popolare è passata di mano
Tutti assolti a Spoleto. I molti pesi e le molte misure di Bankitalia

Abbiamo scherzato: nessun reato. Tre anni dopo si scopre che nella Banca Popolare di Spoleto (Bps) non è successo niente: niente associazione a delinquere, né appropriazione indebita, niente ostacolo alla Vigilanza, né intermediazione usuraria, né bancarotta, né gli altri reati minori scaricati su 34 indagati tra ex vertici e funzionari della banca e qualche imprenditore. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.