“Tritolo per il procuratore” I pm di Napoli in allarme

Un pentito: “Destinato a Colangelo l’esplosivo sequestrato”. Mezza Dda senza scorta
“Tritolo per il procuratore”  I pm di Napoli in allarme

Anche ieri mattina era dietro la scrivania a lavorare, e a coordinare i 97 sostituti della Procura di Napoli, l’ufficio più numeroso e complesso d’Italia. “Continuerò a fare il procuratore fino a quando lo Stato me lo consentirà, sarà qui a Napoli che terminerò la mia carriera di magistrato”, confida Giovanni Colangelo ai collaboratori e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.